martedì 2 settembre 2014

Macchina di Santa Rosa /Patrimonio UNESCO

Buongiorno e bentrovati miei cari followers!
Oggi voglio parlarvi dei luoghi e delle tradizioni di Viterbo, città in cui vivo da alcuni anni dopo essermi trasferita da Roma.
Voglio introdurvi nel fermento e nell'attesa di un evento particolare ed unico al mondo, un'antica tradizione che si ripete ogni anno dal 1258 in questa cittadina medievale nella sera del 3 settembre, per ricordare la traslazione del corpo di Santa Rosa da Viterbo, patrona della città, nell'attuale santuario, e che nel 2013 ha ricevuto il riconoscimento  dell' Unesco come Patrimonio Mondiale dell'Umanità.
Si tratta del trasporto della Macchina di Santa Rosa, una torre artistica, illuminata da fiaccole e luci elettriche, alta circa 30 metri e di 5 tonnellate di peso, sovrastata dalla statua della santa e portata a spalla da 100 "facchini" per le vie cittadine.


Qui vedete la maestosità della macchina che attraversa le vie  per un percorso fatto di salite, discese e soste dove tutti possono ammirarne la bellezza, che varia nelle forme e nell'architettura con il passare degli anni perché circa ogni cinque anni viene bandito un concorso per il progetto di una nuova macchina.





Guardate questa serie di filmati presi dal sito ufficiale dei Facchini per comprendere le varie fasi dal montaggio al trasporto:



Il trasporto della macchina crea grande emozione in chi assiste al passaggio e coinvolge la cittadinanza intera
in un tripudio di gioia ed entusiasmo. 






 I "facchini" con il compito del  trasporto sono animati da "fede, volontà e forza" e si assumono un impegno non solo morale  ma anche fisico, dato l'enorme sforzo che sono tenuti a sopportare quando sono sotto la macchina.

Iniziano il loro cammino di forza e di fede già nella mattinata del 3 settembre facendo il giro delle sette chiese e ricevendo in ultimo la benedizione in "articulo mortis". La loro non è solo forza ma anche coordinazione e collaborazione perchè sotto la struttura della macchina ognuno ha un ruolo importante e si procede tutti all'unisono "tutti di un sentimento" come dice il loro motto.


La città si immerge in un vero e proprio clima di festa che si respira ad ogni angolo di strada.
Si inizia dal  30 agosto fino al 1° settembre con il trasporto delle mini macchine dei bambini:
quartiere Santa Barbara


quartiere Pilastro:

 Centro Storico:


Si prosegue il 2 settembre  con il corteo storico per le vie della città.
Sfilano  circa 300 figuranti che indossano abiti e costumi di varie epoche e precedono la teca dorata che contiene il cuore di santa Rosa




Il 3 settembre immancabilmente  il trasporto della macchina di santa Rosa




Ed infine il 4 settembre, giorno della santa Patrona, tutti in giro per la fiera tradizionale...spese pazze per Santa Rosa!!!



Spero di non avervi annoiato ma di avervi dato un motivo in più per per visitare questa piccola cittadina.
Un caro saluto a voi tutti!
Rosella


3 commenti:

Isabel Ruiz Alonso ha detto...

Hola Rosella!Suena muy bien eso que cuentas y nos muestras. Espero que estos días estés disfrutando de esas bonitas fiestas y de los amigos.

Susanna Zanchi ha detto...

Grazie per le belle foto e i video lo scorso settembre ho visitato la bellissima Viterbo. la festa era appena finita pero' abbiamo potuto ammirare lo stesso la strepitosa "macchina". Un abbraccio!

Drora's minimundo ha detto...

Dear Rosella,
Thank you for sharing all these
interesting and wonderful sights.
Hugs, Drora

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...